SOCIALI - DOMANDA CONTRIBUTO PER IL PAGAMENTO DEL CANONE DI AFFITTO ANNO 2021 - L.431/1998

MODULO PER LA RICHIESTA DELL’ASSEGNAZIONE DEL CONTRIBUTO PER IL PAGAMENTO DEL CANONE DI AFFITTO ANNO 2021

Le domande possono essere presentate dal 27 settembre al 23 ottobre 2021 esclusivamente tramite il presente modulo.

La domanda è compilata dal richiedente in autocertificazione ai sensi del D.P.R. n. 445/2000.

E’ necessario essere in possesso di SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) oppure CIE (Carta di Identità Elettronica) oppure CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

L’identità di chi accede alla piattaforma per presentare la domanda online deve corrispondere all’identità del richiedente il contributo affitto 2021.

Sono ammesse le seguenti eccezioni:

  1. delega del richiedente ad un soggetto diverso (persona fisica o ente)
  2. presenza di tutore o amministratore di sostegno (allegare il decreto di nomina)
  3. in caso di procura generale a altro soggetto (allegare la procura)

Nel caso in cui la domanda sia presentata da un soggetto diverso dal richiedente il contributo è necessario allegare il documento di identità del richiedente e i documenti attestanti la delega/decreto/procura. Il soggetto diverso dal richiedente, per poter presentare domanda deve essere in possesso di credenziali per accedere tramite un sistema di autenticazione forte come SPID, CIE, CNS.

DOCUMENTI DA ALLEGARE ALLA DOMANDA ON LINE

  • Permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o permesso di soggiorno in corso di validità,
  • Attestazione ISEE anno 2021,
  • Contratto di affitto,
  • Documento attestante il numero di registrazione del contratto di affitto,
  • Documenti attestanti il pagamento dei mesi di affitto del 2021 (ricevute o bonifici),
  • documento con il codice IBAN del conto corrente e relativo intestatario.

 

Per i documenti attestanti il pagamento dei mesi di affitto 2021 mancanti alla data della presentazione della domanda, il richiedente si impegna a allegarle successivamente, compilando l’apposito modulo dedicato, disponibile su https://moduli.elpinet.it alla voce Servizi Sociali “Contributo affitto 2021 - ricevute o bonifici mancanti” entro e non oltre il 28 febbraio 2022.

 

GRADUATORIE E CONTRIBUTO

In caso di fondi non sufficienti a soddisfare tutti i titolari del contributo, sono redatte due graduatorie in ordine crescente di ISEE “Fascia A” e “Fascia B” e i contributi assegnati prioritariamente ai titolari in Fascia A in possesso di almeno uno dei requisiti aggiuntivi:

  • nuclei familiari anagrafici monopersonali composti da cittadini ultra65enni compiuti nel 2021;
  • nuclei familiari anagrafici monopersonali composti da cittadini con invalidità civile pari o superiore al 75%;
  • nuclei familiari anagrafici composti da due o più minori di età pari e/o inferiore a 16 anni compiuti nel 2021;
  • nuclei familiari anagrafici costituiti da ragazze madri con figli di età pari e/o inferiore a 18 anni compiuti nel 2021 non beneficiari degli interventi di cui alla L.R. 30/98 anno 2021;
  • nuclei familiari anagrafici costituiti da uno o entrambi i genitori ultra65enni (compiuti nel 2021) con figli con invalidità civile pari o superiore al 75 %  non percettori dell’indennità di accompagnamento;

In caso residuino dei fondi, saranno destinati ai restanti titolari secondo il seguente ordine di precedenza:

restanti titolari in Fascia A secondo l’ordine crescente di ISEE; titolari in Fascia B in possesso di almeno uno dei requisiti aggiuntivi sopra indicati, secondo l’ordine crescente di ISEE; restanti titolari in Fascia B secondo l’ordine crescente di ISEE.

Il contributo è fissato in minimo €200,00 per ciascun beneficiario, secondo l’ordine delle graduatorie e fino a esaurimento dei fondi disponibili, fatta eccezione dei beneficiari in cui l’incidenza canone di affitto/valore ISEE determini un contributo proporzionalmente inferiore al massimo concedibile fissato con DGR 1288/2009.

Se il numero di domande pervenute e/o i fondi disponibili consentono l’assegnazione di un contributo superiore al minimo concedibile fissato in € 200,00 si procederà con l’assegnazione di un contributo proporzionale al contributo massimo concedibile stabilito con DGR 1288/2009.

 

ll contributo erogato è proporzionale al numero di mesi di affitto riferiti all’anno 2021 e effettivamente pagati e documentabili (ricevute o bonifici). I documenti attestanti il pagamento delle mensilità corrisposte nei mesi successivi alla data di presentazione della domanda e riferite al 2021 dovranno essere presentati on line entro e non oltre il 28 febbraio 2022 compilando l’apposito modulo disponibile su www.moduli.elpinet.it alla voce Servizi Sociali “Contributo affitto 2021 ricevute o bonifici del 2021 mancanti

Il calcolo del contributo massimo concedibile terrà conto delle ricevute allegate alla domanda di presentazione con scadenza 23 ottobre 2021 e di quelle presentate entro il 28 febbraio 2022.

 

Per ulteriori informazioni inviare un’email a psesociali@elpinet.it o contattare telefonicamente lo 0734/908332 dal lunedi al sabato dalle 09.30 alle 12.30.

Informativa per il trattamento dei dati personali conferiti per la domanda di assegnazione del contributo per il pagamento del canone di affitto anno 2021.

I dati personali forniti saranno trattati, anche con strumenti informatici, conformemente alle norme vigenti in materia di tutela dei dati personali e esclusivamente per le finalità per le quali sono stati resi.

 

  1. TITOLARE DEL TRATTAMENTO

Il titolare del trattamento dei dati personali forniti è: Comune di Porto Sant’Elpidio Via Umberto I 485 – 63821 Porto Sant’Elpidio (FM).

Responsabile del Trattamento per il servizio in oggetto: Regione Marche

  1. TIPOLOGIA DI DATI TRATTATI

Il Comune tratta le seguenti tipologie di dati:

  1. Dati personali – ossia qualsiasi informazione riguardante l’interessato, con particolare riferimento a un identificativo come il nome, un numero di identificazione, dati relativi all’ubicazione, un identificativo online o a uno o più elementi caratteristici della sua identità fisica, fisiologica, genetica, psichica, economica, cultura o sociale – cfr art. 4 comma 1 n. 1 GDPR
  2. Dati particolari – ad es. origine razziale e etnica – cfr art. 9 GDPR.

Per trattamento dei dati personali deve intendersi: “qualunque operazione o insieme di operazioni, compiute con o senza l’ausilio di processi automatizzati, applicate a dati personali o insieme di dati personali, come la raccolta, registrazione, organizzazione, strutturazione, conservazione, adattamento o modifica, estrazione, consultazione, uso, comunicazione mediante trasmissione, diffusione o qualsiasi altra forma di messa a disposizione, raffronto o interconnessione, limitazione, cancellazione o distruzione”.

Per interessato deve intendersi la “persona fisica identificabile”.

2. FINALITÁ DEL TRATTAMENTO

Il conferimento dei dati richiesti è necessario per consentire al Comune la regolare istruttoria prevista per l'assegnazione del contributo per il Canone di Locazione.

3. DESTINATARI O CATEGORIE DI DESTINATARI DEI DATI

I dati personali forniti potranno essere comunicati a destinatari o altri soggetti nominati Responsabili ex art. 28 Reg. UE 2019/679, e/o a persone fisiche che agiscono sotto l’autorità del Titolare e del Responsabile, al fine di ottemperare alle finalità connesse al trattamento dei dati. Più precisamente i dati potranno essere comunicati a destinatari appartenenti alle seguenti categorie:

  • autorità competenti per adempimento di obblighi di legge e/o disposizioni dettate da organi pubblici;
  • eventuali soggetti terzi e consulenti in materia fiscale, legale ecc;
  • soggetti interni al Comune di Porto Sant’Elpidio, i quali ricevono istruzioni sul trattamento da parte del Titolare;
  • soggetti esterni che supportano, gestiscono, assistono anche solo occasionalmente, il Titolare nell’amministrazione del sistema informativo e delle reti di telecomunicazione.

I soggetti appartenenti alle categorie suddette possono svolgere la funzione di Responsabile del trattamento dei dati o  operare in totale autonomia come distinti Titolari del trattamento o agire in qualità di Contitolari del trattamento.

L’elenco dei suddetti soggetti è costantemente aggiornato e disponibile presso la sede del Titolare.

5.TRASFERIMENTO DATI VERSO UN PAESE TERZO E/O UN’ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE

I dati di natura personale forniti non sono trasferiti all’estero all’interno o all’esterno dell’Unione Europea.

6.PERIODO DI CONSERVAZIONE E CRITERI

Il trattamento è svolto in forma automatizzata o manuale, con modalità e strumenti volti a garantire la massima sicurezza e riservatezza, ad opera di soggetti appositamente incaricati. Nel rispetto di quanto previsto dall’art. 5 comma 1 lettera e) del Regolamento Europeo 2016/679, i dati personali raccolti verranno conservati in una forma che consenta l’identificazione degli interessati per un arco di tempo non superiore al conseguimento delle finalità per le quali i dati personali sono stati trattati. Alcuni dati potranno essere conservati anche oltre tale periodo nei limiti in cui tale conservazione risponda al legittimo interesse dell’Ente e sia necessario per ottemperare agli obblighi di legge.

La conservazione dei dati di natura personale forniti è determinata sulla base della normativa vigente in materia.

7.NATURA DEL CONFERIMENTO E RIFIUTO

Il conferimento dei dati per le finalità di cui al punto 3 è un requisito necessario per poter dare esecuzione alla richiesta effettuata. In caso di mancato conferimento di alcuni o di tutti i dati richiesti il Titolare dovrà interrompere e/o annullare il relativo procedimento amministrativo.

8.DIRITTI DEGLI INTERESSATI

L’interessato può esercitare in qualsiasi momento i diritti contemplati dagli artt. 15. 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22 del Regolamento Europeo 2016/679 scrivendo al Titolare del trattamento, ovvero il Comune di Porto Sant’Elpidio pseprotocollo@postecert.elpinet.it per chiedere l’accesso ai propri dati personali, la rettifica e/o la cancellazione degli stessi, la limitazione del trattamento.

Inoltre l’interessato in qualsiasi momento ha il diritto di opposizione al trattamento dei dati e alla portabilità degli stessi.

Fatto salvo ogni altro ricorso amministrativo e giurisdizionale, l’interessato se ritiene che il trattamento dei propri dati personali violi quanto previsto dal Regolamento Europeo 2019/679 ha il diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali e ha il diritto di revocare in qualsiasi momento il consenso prestato. Nel caso di richiesta di portabilità del dato, il Titolare del trattamento fornirà all’interessato in un formato strutturato, di uso comune  e leggibile, da dispositivo automatico, i dati personali che lo riguardano, fatti salvi i commi 3 e 4 dell’art. 20 del Reg. UE 2016/679.

 
versione 1.9.16.2