DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI ASSISTENTE SOCIALE CATEGORIA "D", POSIZIONE ECONOMICA INIZIALE, DEL CCNL COMPARTO FUNZIONI LOCALI, A TEMPO PIENO E INDETERMINATO.

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI ASSISTENTE SOCIALE CATEGORIA "D", POSIZIONE ECONOMICA INIZIALE,  DEL CCNL COMPARTO FUNZIONI LOCALI, A TEMPO PIENO E INDETERMINATO. 

Ai sensi del Regolamento UE 679/2016 GDPR e del D.Lgs. 196/2013, modificato ed integrato con L. 167/2017, si informa che i dati personali trasmessi dai candidati con le domande di mobilità saranno trattati per le finalità di gestione della procedura e dall’eventuale procedimento di affidamento incarico.

E' indetto un concorso pubblico per esami nel rispetto delle normative succitate per il profilo professionale sotto riportato, da inserire nell’Area “Servizi alla Persona e alla Comunità” – Settore Politiche sociali.

Le modalità di partecipazione e di svolgimento del concorso sono disciplinate dal presente bando e, per quanto non espressamente previsto, dal Regolamento comunale - Disciplina del procedimento selettivo delle assunzioni.

Art. 1 - Posti da ricoprire e specifiche professionali
Concorso pubblico per esami per la copertura di n. 1 posto di Assistente sociale categoria D del CCNL

La figura dell’Assistente Sociale comprende, a titolo esemplificativo e non esaustivo, l’attività di definizione degli interventi tecnici finalizzati alla lotta al disagio e all'esclusione  sociale, alla valorizzazione e sostegno della famiglia, alla concertazione con le forme sociali e associative. L’attività comprende la prevenzione e gli interventi relativi al disagio minorile, adolescenziale e giovanile; le procedure relative agli affidi familiari, alle adozioni di minori ed al loro eventuale ricovero in strutture educative; il sostegno a famiglie in difficoltà socio economiche. Gli interventi includono inoltre l’attività di tutela di minori vittime di violenze e abusi psicofisici attraverso l'affido degli stessi direttamente ai Servizi
Sociali da parte dell'Autorità Minorile, tutela della qualità della vita dell'anziano al proprio domicilio, gestione del servizio di assistenza domiciliare, organizzazione di ricoveri diurni o completi presso strutture idonee convenzionate, assistenza economica ad integrazione dei bassi redditi o per evitare il rischio di istituzionalizzazione; gestione di forme di volontariato a supporto dei servizi di assistenza domiciliare; azioni finalizzate a diminuire il rischio di emarginazione di anziani soli, anche attraverso la realizzazione di affidi familiari e di promozione e autonomia del portatore di handicap. Rientrano inoltre le attività di sostegno a famiglie con portatori di handicap in difficoltà economiche, organizzative e psicologiche; realizzazione di programmi di recupero sociale per disabili adulti e interventi finalizzati all'inserimento scolastico e/o lavorativo in ambienti idonei; ricovero e tutela di disabili privi di supporto familiare in strutture idonee; incentivazione del volontariato territoriale a sostegno della rete dei servizi sociali. Prevenzione del disagio e dell'esclusione sociale; attivazione della rete sociale di supporto ai gruppi a rischio di emarginazione (tossicodipendenti, extracomunitari, portatori di disagio psichico, ex carcerati); attività di sostegno economico a persone in difficoltà economiche, disponendo progetti lavorativi per il superamento dell'ottica assistenziali.

Appartengono a questa categoria i lavoratori che svolgono attività caratterizzate da:
Elevate conoscenze pluri-specialistiche ed un grado di esperienza pluriennale, con frequente necessità di aggiornamento;
Contenuto di tipo tecnico, gestionale o direttivo con responsabilità di risultati relativi ad importanti e diversi processi produttivi/amministrativi;
Elevata complessità dei problemi da affrontare basata su modelli teorici non immediatamente utilizzabili ed elevata ampiezza delle soluzioni possibili;
Relazioni organizzative interne di natura negoziale e complessa, gestite anche tra unità organizzative diverse da quelle di appartenenza, relazioni esterne (con altre istituzioni) di tipo diretto anche con rappresentanza istituzionale. Relazioni con gli utenti di natura diretta, anche complesse, e negoziale.

Art. 2 - Requisiti generali e specifici obbligatori di ammissione
2.1 Requisiti generali:
· essere cittadino italiano o di altro Stato membro dell’Unione Europea secondo quanto previsto dall’art. 38 D.Lgs. n. 165/2001.
· I cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea devono, peraltro, godere dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o di provenienza, avere adeguata conoscenza della lingua italiana, essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
· età non inferiore ad anni 18 e non superiore a quella prevista dalle norme vigenti in materia di quiescenza;
· non essere escluso dall'elettorato politico attivo o non essere stato destituito o dispensato dal servizio presso la Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, né per esser stato dichiarato decaduto da un impiego statale per aver conseguito la nomina mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile o di non essere stato licenziato dalle Pubbliche Amministrazioni per motivi disciplinari o per giusta causa;
· non aver riportato condanne penali o non avere procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione.
· Ove il candidato risulti indagato, imputato o condannato per qualsiasi ragione o motivazione, dovrà dichiararlo all’atto di candidatura nel rispetto del D.P.R. 445/2000
· non essere stato interdetto dai pubblici uffici a seguito di sentenza passata in giudicato;
· essere in posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva per i soggetti tenuti all’assolvimento di tale obbligo;
· di possedere l’idoneità fisica specifica per le funzioni afferenti al profilo professionale ricercato, consistente nella mancanza di patologie che possano compromettere  l’espletamento dei compiti e delle funzioni attinenti la mansione


L’Ente accerterà, prima dell’assunzione, il possesso dell’idoneità fisica all’impiego del vincitore del concorso.


2.2 Requisiti specifici:
· Laurea triennale in Scienze del Servizio Sociale (Classe 6) oppure Laurea Specialistica appartenente alla Classe 57/S o qualsiasi titolo di studio che consenta l’iscrizione all’Albo Professionale degli Assistenti Sociali
· Iscrizione all’Albo Professionale degli Assistenti Sociali 
· Possesso della patente di guida di categoria B in corso di validità
Il titolo di studio richiesto è soggetto alle norme di equipollenza e di riconoscimento, nazionali, comunitarie ed extracomunitarie.
Per i titoli conseguiti all’estero sarà richiesto, in fase di assunzione, il possesso dell’apposito provvedimento di riconoscimento da parte delle autorità competenti, così come previsto nell’art. 38 del D.Lgs. 165/2001.
I requisiti di carattere generale e specifico devono essere posseduti pena esclusione, alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda e devono sussistere al momento della costituzione del rapporto individuale di lavoro. Tali requisiti devono essere dichiarati e autocertificati nella procedura di candidatura on line.

Art. 3 – Materie d’esame
Le materie:
· Legislazione nazionale e regionale sui servizi socio-assistenziali riferite alle aree: minori, famiglia, anziani, disabilità, immigrazione, adulti fragili, povertà;
· competenze del Comune in materia socio-assistenziale;
· programmazione, organizzazione e gestione dei servizi sociali;
· Principi , finalità metodi e tecniche del servizio sociale;
· elementi del diritto di famiglia e impatto sulle politiche sociali;
· nozioni di diritto costituzionale ed amministrativo inclusi il procedimento amministrativo e il diritto di accesso agli atti L. 241/1990 e ss.mm.ii;
· testo Unico degli Enti Locali (D.Lgs. 267/2000);
· codice del Terzo Settore D.Lgs. 117/2017.
· Testo Unico sul Pubblico Impiego (D.Lgs. 165/2001), in particolare i Diritti e doveri dei dipendenti pubblici
· Normativa in tema di privacy (GDPR Regolamento UE 2016/679 del Parlamento Europeo) e ss.mm.ii.
· Codice deontologico dell’Assistente sociale
· Elementi di informatica e conoscenza dei principali applicativi informatici (pacchetto office ecc.)
· Lingua Inglese livello A2

 
versione 1.9.16.2